• Flusso

    Un paese che si risveglia

    Dopo aver fatto il mio dovere di cittadino, sulla scorta di quanto mi hanno insegnato, tra il viaggio di ritorno a Catania ed impegni vari ho continuato a seguire l’andamento del referendum. E’ stato bellissimo oggi ritrovare gli amici di qui e discutere di come è andata nelle rispettive città di provenienza, venire a sapere di chi a votare aveva portato pure la nonna e di chi, come il mio amico Antonio, ha chiesto a tutti gli amici che incontrava la tessera elettorale per verificare che fosse timbrata 😀 Su Facebook c’è un flusso continuo di discussioni ed esortazioni, e vengono pubblicati costantemente i risultati parziali dell’affluenza (sembra il 40%…

  • Flusso

    No al Nucleare [si sulla scheda]: il punto di vista di un italiano medio

    A poco tempo dall’inizio del referendum volevo condividere il ragionamento riguardo il no al nucleare (che sulla scheda dovrà essere espresso con un SI) da parte di un italiano medio, come tanti, io. 🙂 Mi è capitato di affrontare questo argomento con amici e conoscenti e devo ammettere che si tratta di un terreno più scivoloso di quanto pensassi. Visto che dire no al nucleare per molti non è la cosa più naturale del mondo (come pensavo io) ho fatto un passo indietro e cercato un po’ su internet informazioni sull’argomento in questione per capire da che parte stare. – piccolo inciso 1 – Ho la sensazione che la maggior…

  • Flusso

    It’s my f#*@in’ Bday

    …e 23! […] […] […] Ehm… Cosa dovevo dire? Non lo so, questo post di oggi lo butto così. Una pietra miliare, o una briciola di pane per esser più modesti, che mi lascio alle spalle per dire “sono stato qui”. Ci starebbero considerazioni e somme dell’anno passato, speranze per l’anno futuro e sbattimenti vari, ma chi me lo fa fare? 😀 Rimaniamo su un generico keep going e gustiamoci insieme il pezzo con il quale mi sono svegliato stamattina 🙂

  • Flusso

    LSD* is growing

    Lysergic Studio cresce forte e sana. Oggi è ufficialmente entrato a far parte di questo progetto Giovanni Famà, nella posizione di INCH executive manager. Questo ingresso non vuol dire soltanto una ventata di aria fresca a bordo, ma anche l’espansione dei servizi che offriremo. L’esperienza maturata da Giovanni (beh, Gianni per gli amici) nel campo della grafica per la stampa e nel logo design si traduce nella possibilità di offrire ai clienti un progetto completo. L’occasione per i clienti di costruire una identity solida e coerente sia offline che online. Già tante novità in pentola, ma non voglio rovinarvi la sorpresa 😉  

  • Flusso

    Morto un talebano se ne fa un altro

    Non voglio entrare nel merito dell’uccisione di Bin Laden, perchè riguardo quello c’è poco da dire: dieci anni, due guerre, tre mandati presidenziali USA, tutta la macchina bellica e (possiamo dare per scontato) il fior fior dell’intelligence a stelle e strisce e non solo impiegata nella ricerca di quest’uomo e poi lo trovano dove doveva essere, raccontandoci l’accaduto per “ricostruzioni”. Ok, ora pensate che sono un fanatico-cospirazionista,  nemico della democrazia e dell’occidente, bolscevico e pure brutto. Chi ha seguito la faccenda, ad ogni modo, sa che non le ho sparate tanto grosse. – Per inciso – alcuni hanno pure giustificato l’apparentemente miracoloso ritrovamento come un regalo di Giovanni Paolo II…