Verticalismi incontra “L’Insonne”

Come alcuni di voi sapranno la parte grafico/tecnica di Verticalismi è mio esclusivo appannaggio. Che vuol dire questo? Che si, da un lato c’è lo sbattimento di dover seguire costantemente il funzionamento della piattaforma e pensare a cosa aggiungere/migliorare per far trovare a proprio agio chi decide di cimentarsi a fare l‘autore di fumetti, ma è pur vero che sono tutte piccole e grandi soddisfazioni ed bello essere tirato dentro a megafigate dai ragazzi più verticali del web, primo tra tutti il mio amico Mirko che di Verticalismi è praticamente il capo spirituale oltre che direttore editoriale, e Roberto (fumettopoli.net) che spesso e volentieri ci toglie le castagne dal fuoco occupandosi di contattare autori ed editori alla ricerca della joint venture giusta.

L’ultimo progetto che sta andando in porto proprio in queste ore è quello legato a L’Insonne, un fumetto italiano nato nel ’94 reso particolarmente interessante dai suoi toni noir (e dalla figagine della protagonista ndr).
Legato al personaggio de L’Insonne, Desdemona Metus, speaker della fantomatica radio strega e donna dall’indiscutibile sesto senso c’è stato anche un libro (con prefazione di Lucarelli) ed un programma radiofonico (potete ascoltare gratis la prima e la seconda stagione).

Grazie alla collaborazione con edizioni Arcadia, su Verticalismi gli autori del sito avranno la possibilità di sbizzarrirsi a creare la propria versione di Desdy Metus e di creare le proprie storie.

Questa incursione nel mondo dell’insonne da parte di Verticalismi è un incontro epocale: un fumetto di scuola bonelliana, dal classico formato all’italiana quindi, incontra l’avanguardia dei formati, quello digital-verticale, che si legge a colpi di scroll (o tap).

Cosa ne uscirà fuori lo dirà solo il tempo e la bravura degli autori che parteciperanno a questa sfida.

A me la cosa piace da morire, e non vedo l’ora di leggere tanti fumetti nuovi incentrati su questo personaggio.

Per l’occasione mi sono rifugiato qualche ora a casa di Mirko, tirando fuori un brevissimo video, che magari non sarà la perfezione, ma che a noi è piaciuto e che utilizzeremo come spot dell’evento.

 Ti è piaciuto questo post?

Mostra il tuo apprezzamento, condividi!

Rimani sempre aggiornato: